Ambiente

Ambiente

Consulenza Ambientale

La crescente sensibilità verso la salvaguardia dell’ambiente ha determinato in tutti i soggetti interessati l’obiettivo primario di promuovere il livello di qualità della vita umana, da realizzare attraverso la protezione e il miglioramento delle condizioni ambientali e un utilizzo razionale delle risorse naturali.

Il ruolo della Ergon

Da qui l’impegno di Ergon Ambiente e Lavoro S.r.l. di offrire ai propri clienti la possibilità di usufruire di una struttura altamente qualificata, composta da esperti e professionisti del settore, per i servizi integrati di consulenza tecnica, giuridica e gestionale, di seguito elencati:

  • Soluzioni di problematiche relative all’inquinamento ambientale: rilascio o rinnovo di autorizzazioni nel settore della tutela dall’inquinamento idrico e del suolo (per es: scarichi reflui tecnologici provenienti da processi produttivi).
  • Soluzioni per una corretta gestione dei rifiuti con le necessarie autorizzazioni e classificazioni.
  • Rilascio delle autorizzazioni previste dalla normativa sull’inquinamento atmosferico.
  • Prevenzione dall’inquinamento acustico.
  • Effettuazione per il tramite di tecnico competente di rilievi fonometrici negli ambienti esterni ex L. 447/95.
  • Rilascio di autorizzazioni necessarie alla realizzazioni di nuove attività produttive ed all’ampliamento e/o al potenziamento di quelle esistenti: Valutazioni di Impatto Ambientale – VIA – Valutazioni di Incidenza per i S.I.C. (Siti di Importanza Comunitaria).
  • Definizione di strategie e percorsi di Sviluppo Sostenibile.
  • Implementazione di Agenda 21 Locale – Carta valorizzazione del territorio
  • Certificazione dei Sistemi e Registrazione dei siti produttivi.
  • Adesione a sistemi di “marchiatura ecologica” – ecolabel -.

Sistema di Gestione dell’Ambiente

Il Sistema di Gestione Ambientale può essere descritto come il complesso di azioni gestionali programmate e coordinate, procedure operative, sistemi di documentazione e di registrazione, implementati da una struttura organizzativa ed indirizzati alla prevenzione degli effetti negativi (rischi di incidenti per i lavoratori, per le comunità e per l’ambiente circostante, perdite di produzione, rifiuti, ecc.), e alla promozione di attività che mantengano e/o migliorino la qualità ambientale. I progetti di sviluppo sostenibile definiti a livello internazionale sono riuniti in “Agenda 21″, documento di propositi ed obiettivi programmatici che consente di coniugare le tre dimensioni fondamentali ed inscindibili di Ambiente, Economia e Società. Ogni piano o politica di intervento deve rispondere ad una visione integrata di impatti economici, sociali ed ambientali, da attuarsi attraverso la diminuzione del consumo di risorse non rinnovabili, la limitazione dei rifiuti prodotti e la sostituzione del capitale naturale (territorio, risorse materiali, specie viventi) con capitale costruito (risorse naturali trasformate).